Curare lʼosteoporosi

A giorno d’oggi esistono diversi tipi di supporto farmacologico approvati per la prevenzione e il trattamento dell’osteoporosi. L’ampia scelta di farmaci esistenti permette di personalizzare il trattamento, tenendo conto delle necessità del paziente, del suo profilo metabolico e delle sue preferenze. Va comunque ricordato che ogni terapia è efficace solo se il paziente aderisce alle prescrizioni e lo diventa ancora di più se, l’aderenza alla terapia prescritta è unita a un cambiamento del proprio stile di vita.

I trattamenti più diffusi per prevenire e curare l’osteoporosi oggi disponibili sono:

Bisfosfonati
Denosumab
Modulatori selettivi dei recettori estrogenici
Peptidi del paratormone
Terapia sostitutiva ormonale
Integratori di calcio e vitamina D:


Tipi di trattamento
I trattamenti, a grandi linee, possono essere suddivisi in due categorie, gli antiriassorbitivi (o anti catabolici) e gli anabolici.
I farmaci antiriassorbitivi, che includono la terapia ormonale, i modulatori selettivi dei recettori estrogenici e i bisfosfonati, riducono in riassorbimento osseo (e di conseguenza la neoformazione ossea) conservando la densità minerale ossea (BMD). Gli agenti anabolici, che includono i peptidi del paratormone, stimolano la formazione ossea, aumentando la densità minerale ossea.

Non abbandonare il trattamento
Le cure funzionano solo se vi si aderisce fedelmente. Ma poiché gli effetti positivi dei trattamenti non sono immediatamente visibili, quasi la metà delle persone che assumono medicinali per l’osteoporosi abbandonano la cura dopo un anno.

I farmaci antifratturativi

Stile_di_vita.html
Calcio_e_Vitamina_D.html
Le_fratture.html
LOsteoporosi.html